Fumetti&Popcorn | La selezione 2018/2019

Fumetti&Popcorn è la rassegna sul fumetto e l’illustrazione che da cinque anni è organizzata al Cinema Caffé Lanteri di Pisa e che dal 2019 è organizzata anche al Cantiere SanBernardo e la sala concerti del Cinema Lumiere.

Ascolta i podcast della passata edizione

I fumetti presentati nella stagione 2018/2019

Dr. Pira – La vera storia dell’Hip Hop

View this post on Instagram

Dr. Pira La vera storia dell'Hip Hop (Lizard @rizzoli.lizard , 2017) Al centro dell'evento della Rievocazione storica della jam hip hop, realizzato coi @uochi_toki_official al Cantiere Sanbernardo @cantieresanbernardo lo scorso aprile in collaborazione con Sanantonio42 @sanantonioquarantadue e Fumetti&Popcorn, è una storia di incontri, bizzarri, impensabili, fantascientifici eppure alcuni realmente accaduti. Stava scritto nelle stelle, infatti, che un afro-americano nato e cresciuto a NYC, Afrika Bambaataa, e a capo di una delle gang criminali più note del Bronx, i Black Spades, sarebbe andato in Africa e che dall'incontro con la musica, le credenze e il sapere del popolo africano avrebbe poi, al suo rientro negli Stati Uniti, dato sistemazione teorica a quelle che sono ormai canonicamente riconosciute come le 4 discipline dell'hip hop. Ma Chi poteva immaginare che alle radici dell'hip hop ci stavano gli alieni? La risposta è Dr. Pira, che come nei geroglifici di Stargate, illustra l'ascesa degli UFO e l'incontro con i rapper e djs sulla Terra, dando origine a quella che sarà la cultura hip hop; e spiega a parole, in un testo che ha più il sapore del saggio teoretico di divulgazione piuttosto che quello di un racconto di fantasia, le interconnessioni più o meno esistenti nate da quel fatidico incontro tra alieni e i pionieri dell'hip hop. Dopo attente ricerche e con testimonianze e fatti alla mano, Pira ci porta nel mondo degli "illuminati" dal fascio di luce alieno (quello lì delle astronavi spaziali). Il mio consiglio è di prendervi il libro e lasciarvi guidare in una delle storie più surreali, ma sempre con un fondo di verità, che abbiate mai letto, senza però l'uso della Porta delle Stelle 📚 . . . 👉Per conoscere i libri selezionati per la rassegna Fumetti&Popcorn 2018/2019 seguite il link in Bio . . . . . . . #laverastoriadellhiphop #drpira #pira #lizard #rizzolilizard #rievocazionestoricadellajamhiphop #uochitoki #fumettiepopcornincantiere #fumettiepopcornrassegna #HipHop #alieni #ufo #afrikabambaataa #djs #rapper #leggere #libri #books #consiglidilettura #bookstagram #bookporn #ilovebooks #bookslovers #ioleggo #inspiring #reginadelvinavil #RDVblog

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Gravure – Gravure #3

View this post on Instagram

Gravure #3 "Deriva 1" di Matteo Lupetti "Come Bestie" di Ilaria Apostoli (2018) Siamo alla terza raccolta di racconti, di genere horror, a cura di Matteo Lupetti. Gravure ha un ruolo singolare e preminente nel panorama dell’autoproduzione a fumetti di qualità, per la proposta a fumetti sempre innovativa e graficamente singolare, e per lo spessore delle storie, che sembrano spesso delle micce pronte a esplodere, o lasciare di sasso il lettore. “Come bestie” è una storia d’amore impossibile, violenta e radicata ad un territorio particolare, in cui la natura, il linguaggio e i toni di voce sono elementi costruttivi e narrativi importanti. "Deriva 1" vive di una forte connotazione videoludica, nei movimenti, nella prospettiva in prima persona, e nei claustrofobici percorsi di questa storia. Matteo del resto conosce benissimo il mondo dei videogiochi, essendo un grande esperto e scrivendone ormai da anni in maniera sempre puntuale e minuziosa. All’interno della rassegna Fumetti & Popcorn abbiamo avuto modo di presentare in questi anni i precedenti due volumi curati da Matteo. Gravure #3 è stato presentato al Cinema Caffè Lanteri giovedì 18/04, con una moderatrice d’eccezione: Alice Milani. Gravure #3 è stampato in Risograph monocolore (nero) da Friends Make Books (Torino) su carta con certificazione PEFC. Copertine stampate a torchio da matrici linoleografiche (incise da Matteo Lupetti) nello studio di Alice Milani. Si tratta di due autoproduzioni che non ricevono alcun appoggio da parte di editori e non sono finanziate da persone esterne al collettivo di autori. @il_signor_m @ilariaapostoli @alice_milani_comparetti

A post shared by Maurizio Vaccaro (@mauriziovaccaro) on

Mammaiuto – Un’altra via per fare fumetti

View this post on Instagram

"Tempo da lupi", Lorenzo Palloni "Continua a smettere", Alessio Ravazzani Mammaiuto Duepunti, 2018 . “Un’altra via per fare fumetti” è il titolo della serata a tema fumetto e cinema realizzata all'interno della rassegna Fumetti & Popcorn, giovedì 28/03, con il collettivo di autori di fumetti Mammaiuto e i due registi Davide Arosio e Massimo Alì Mohammad. Mammaiuto è un collettivo che ha scelto l'autoproduzione a fumetti come segno distintivo di espressione e riconoscimento verso il pubblico. Ci siamo spesso occupati di autoproduzione all'interno di Fumetti & Popcorn, ed è un piacere averne parlato dal vivo con questi autori (Lorenzo Palloni e Alessio Ravazzani appunto, Francesco Guarnaccia e Samuel Daveti fra gli altri ospiti del collettivo). Davide e Massimo sono i registi che hanno tratto un corto omonimo dalla storia "Un’altra via", dal volume "Tempo da lupi". Ma l’incontro cinema/fumetto non si esaurisce qui, perché i due registi stanno lavorando ad un altro film tratto dalla storia "Vetri", (di cui è stato mostrata un’anticipazione di lavorazione durante la serata, "Halfalogue") tratta dal volume "Continua a smettere" di Alessio Ravazzani. È stato veramente curioso ed interessante chiacchierare con gli autori di come appaia agli occhi dei fumettisti la trasposizione “in carne ed ossa” delle storie immaginate su carta, e quale sia il bizzarro contrasto, ed allo stesso tempo l’entusiasmo, nella comparazione fra immaginazione e ciò che diventa poi corpo, espressioni facciali, gestualità degli attori. . "Tempo da lupi" è una raccolta di storie a fumetti dallo stile grafico che richiama il noir, il thriller psicologico, e che è un trionfo narrativo del sempre formidabile Palloni, ormai grande narratore ed autore di fumetti, ben in vista nel panorama nazionale e non solo. "Continua a smettere" è una raccolta di storie di Ravazzani, che spazia da gag mattissime e storie brevi, fantasy ma non troppo e disturbanti (già la copertina diverte ed inquieta allo stesso tempo), ai picchi di dramma sociale e psicologico di "Vetri" appunto, di cui attendiamo di vedere conclusa la trasposizione sul grande schermo da parte di Arosio e Mohammad.

A post shared by Maurizio Vaccaro (@mauriziovaccaro) on

Giovanni P. Timpano – The Shadow/Batman

View this post on Instagram

The Shadow / Batman Steve Orlando (autore), Giovanni Timpano (disegnatore) DC Comics / Dynamite, Lion (Collana DC Miniserie), 160 pagine Orlando e Timpano firmano questo crossover fra due giganti del fumetto supereroistico e noir, protagonista dell'ultimo incontro della rassegna Fumetti & Popcorn 🍿💭🥤 al Cinema Caffè Lanteri, presentato al pubblico da me e da quel grande esperto ed accattivante chiacchierone di Federico Guerri, insieme al disegnatore. 🦇 🕶️💭💣 È un mix irresistibile di protagonisti tenebrosi: The Shadow, l'investigatore oscuro ed inquietante, Batman, che viene coinvolto personalmente in un intrigo criminale antico quanto tutta l'umanità, Damian (Robin) il giovane eroe intraprendente e irriverente, che si rivela una mente altrettanto sottile e indagatrice. Il miscuglio di trame è anche generazionale, perchè The Shadow è, storicamente, il "padre putativo" di Batman (per usare un'espressione di Giovanni Timpano), è l'icona tenebrosa che si batte contro nemici intangibili, su vari piani di realtà. Batman e Robin si scambiano i ruoli di apprendista e di maestro, di inatteso carnefice e di vittima da neutralizzare. Tutti e tre insieme dovranno battersi contro minacce completamente inattese, generazioni millenarie di nemici, mescolati nel nostro mondo tra intrighi d'alta finanza e sofisticate trame di controllo mentale. Nel fare tutto questo dovranno riuscire a non distruggere tutto ciò per cui hanno giurato di battersi, ovvero la salvezza del mondo intero. Le stupende tavole di Giovanni Timpano, dettagliate e stupefacenti per pose, inquadrature, scelte stilistiche, si fondono ad una storia travolgente e vorticosa, che mette continuamente in gioco le certezze del lettore sui profili psicologici e sulle reazioni dei protagonisti. Giovanni ha iniziato a disegnare fumetti ispirato proprio dalle storie dell'uomo pipistrello (e in particolare dall'entusiasmo verso la trasposizione cinematografica di Tim Burton), e nello scorrere le tavole si sente tutto il suo entusiasmo da disegnatore attento e meravigliato. Una grande lettura, per metà frutto della genialità di un disegnatore che è un grande amico della rassegna Fumetti & Popcorn. 🍿😎

A post shared by Maurizio Vaccaro (@mauriziovaccaro) on

Elisa Macellari – Papaya Salad

Dario Moccia e Tuono Pettinato – Big in Japan

Dr. Pira – Super Relax

View this post on Instagram

SUPER RELAX Dr. Pira Il nuovo fumetto di uno degli autori più geniali del panorama italiano! Il primo volume al mondo di Fumetti Rilassanti certificato CEE! Un viaggio di iniziazione al vero #Relax per tutti noi che viviamo nel mondo dello #Stress, eternamente in lotta tra il Dover fare e il Non voler fare Questo libro, protagonista dell'ultimo incontro della rassegna Fumetti&Popcorn #fumettiepopcornrassegna al Cinema Caffè Lanteri, è stato scritto solo in spiagge e centri termali, seguendo proprio questa idea, ed è uno dei libri più rilassanti degli ultimi tempi. È il frutto delle accurate ricerche del Dr. Pira: un’esplorazione alla ricerca di livelli superiori di #benessere. Insieme al protagonista del libro, #GattoSilvestre, il lettore è invitato a vivere un’avventura al contrario e un viaggio di iniziazione. Dal mondo dello Stress dove si lotta per sopravvivere, che tutti ben conosciamo, si parte per raggiungere, un livello dopo l’altro, la più serafica delle sensazioni: il Super #rilassamento. Attenti, non è facile: lungo il percorso si incontreranno lotte e pericoli, volatili dispettosi, delfini parlanti, sfere magiche e perfino un celebre attore di cinema. Il Relax bisogna conquistarselo. Ma le vicende di Gatto Silvestre sovvertiranno il vostro modo di pensare e tutti gli strumenti per cambiare vita vi saranno finalmente svelati. Questo non è un libro: è una porta spalancata, una spinta verso l’aldiNoi. E ha pure una copertina abbronzante 😍 . . Coconino Press @coconinopress #reginadelvinavil #RDVblog

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Vincenzo Filosa – Figlio Unico

View this post on Instagram

Vincenzo Filosa "Figlio unico" Ultimo #libro di uno degli autori più originali del nuovo #fumettoitaliano, che mescola stilemi e tradizione del #fumetto #gekiga #giapponese a tematiche contemporanee Protagonista di uno degli ultimi incontri del 2018 della rassegna Fumetti&Popcorn #fumettiepopcornrassegna , il fumetto ha come protagonista un bambino solitario, che crede di essere un ritrovato della robotica recente, o almeno è quello che suo padre gli ha sempre raccontato. Attraverso il rapporto tra il figlio e la sua famiglia si costruisce una storia di promesse e tradimenti, #robot giganteschi e streghe degne delle pagine dei maestri Shigeru Mizuki, Osamu Tezuka e Go Nagai. Mentre sullo sfondo, la #Calabria, raccontata con mistero e fascinazione, diventa l’altra vera protagonista della storia attraverso il fascino per i suoi luoghi e i personaggi che abitano gli stessi Attraverso i videogiochi, il folklore giapponese degli yokai e il fumetto, Filosa costruisce un vero e proprio bestiario calabrese raccontando con delicatezza una storia di crescita disseminata da interrogativi sulla propria identità e sulla figura paterna, che diventa archetipo del Dio creatore e distruttore. Un libro che si sviluppa tra riferimenti alti e bassi, tra pagine di fitto nero e luminosi spiragli di bianco attraverso uno stile sicuro e misurato che ad ogni capitolo varia in funzione del narrato. Un nuovo viaggio attraverso le vette più alte e gli abissi più profondi, tra città tentacolari e regni invisibili nel cuore della natura. In un labirintico stage di Metroid un tossicissimo jet lag Tokyo-Crotone. . . Canicola Edizioni @canicola_edizioni Presto belle news su questo fantastico autore, quindi #keepintouchetcarpediem amici 😉

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Lorenzo Ghezzi – Dove non sei tu

Emiliano Pagani e Daniele Caluri – L’ispettore Buddha

View this post on Instagram

L'ispettore Buddha. Nirvana Leaks Emiliano Pagani, Daniele Caluri Panini Comics, 64 pagine. . "Corri forte ragazzo corri / la gente dice sei stato tu prendi tutto non ti fermare / il fuoco brucia la tua virtù alza il pugno senza tremare / guarda in viso la tua realtà (…)" La tavola 24 de "L'ispettore Buddha" utilizza questi stupendi versi de "L'elefante bianco" degli Area per dipingere un frammento concitato di una narrazione intricata che si ispira ad alcuni fra i momenti più oscuri della storia italiana recente: dall'attentato a Paolo Borsellino (raccontato da un punto di vista insolito) fino alla cosiddetta trattativa stato-mafia, per la quale i nostri autori propongono una bizzarra spiegazione che coinvolge proprio l'Ispettore Buddha. Il protagonista è questa volta il poliziotto ispirato all'omòne Bud Spencer, già presente nella sere Nirvana, da cui questo "leak" è tratto in forma di spin-off e prequel. Nel marasma di eventi che portano il nostro "piedone" in carcere e persino, momentaneamente, molto più in su, c'è anche il tempo di incontrare un certo parroco dagli occhi azzurri di televisiva memoria, in modo da ricomporre la coppia cinematografica più esplosiva. Si susseguono infatti gags e citazioni dai più popolari film con Bud Spencer e Terence Hill, a tutto beneficio dei fan tanto della coppia Bud &Terence quanto della serie Nirvana, citazioni spesso funzionali allo svolgimento della vicenda stessa. L'ispettore Buddha dirime le grottesche avversità e dispensa giustizia personale a modo suo, ovvero con cazzotti fortissimi. La narrazione veloce ed i dialoghi autenticamente senza filtro, che hanno contraddistinto e reso famoso il duo Pagani & Caluri per (un'opera su tutte) Don Zauker, sono mirabilmente resi dalle matite di Caluri e dalle chine di Bruno Cannucciari. Ho avuto il piacere di presentare questo volume con il disegnatore (Daniele Caluri) per la rassegna Fumetti & Popcorn a ottobre 2018 al Cinema Caffè Lanteri.

A post shared by Maurizio Vaccaro (@mauriziovaccaro) on

Francesco Guarnaccia – Iperurania

Maicol&Mirco – Gli Arcanoidi

View this post on Instagram

Lo scorso giovedì, per l’ultimo appuntamento della #fumettiepopcornrassegna al Cinema Caffè Lanteri, abbiamo avuto il grande piacere di ospitare nuovamente Maicol&Mirco (@maicolemirco). I geniali autori de “Gli Scarabocchi di Maicol&Mirco”, quest’anno hanno presentato “Gli Arcanoidi. Morte, avventura e basta” edito da Coconino Press – Fandango (@coconinopress), moderati da Tuono Pettinato (@tuonopettinato), amico e collega fin dai tempi dei Superamici Si può raccontare un’epopea di un popolo con solo sei esseri e qualche cespuglio? Con quest’opera maicol&mirco urlano SÌ. Gli autori ci trascinano su un pianeta fuori dal tempo, teatro di una mostruosa, epica e sanguinaria avventura: l’ascesa e soprattutto la caduta del popolo Arcanoide. Come in un film dei Barbapapà girato da Lars Von Trier. Consiglio? Trattenete il fiato, che questo libro ve lo ruba Maicol&Mirco hanno fondato il loro successo su una scrittura veloce, empatica, brillante e su una sintesi grafica feroce” Fumettologica Quelli di Maicol&Mirco sono libri carichi di poesia e speculazioni filosofiche. Storie pure, per adulti e per bambini” Artribune Fumetti dissacranti, graficamente ultra-minimali, capaci di colpire l’obiettivo con una profondità e una sensibilità davvero rare” Lo Spazio Bianco Nei fumetti di Maicol&Mirco convivono la tragedia e la commedia, il piacere e il dolore, l’innocenza e il cinismo, la semplicità e la complessità, la violenza e la poesia” Pixart Thinking Maicol & Mirco, pseudonimo dietro al quale si nasconde ironicamente quando uno e quando due autori, a seconda della personalità che prevale, è stato definito “uno dei principali alfieri del fumetto independente-punk-underground della scena italiana” e oggi anche del fumetto d’autore italiano contemporaneo. http://maicolemirco.blogspot.it/

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Tuono Pettinato e Francesca Riccioni – Non è mica la fine del mondo

Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari – Kraken

View this post on Instagram

#savethedate Giovedì 15 marzo, per la rassegna Fumetti&Popcorn al Cinema Caffè Lanteri, ospiti due eccellenze del fumetto italiano, Emiliano Pagani (@emilianopagani), ideatore e creatore insieme a Daniele Caluri del mitico Don Zauker, e il maestro Bruno Cannucciari, conosciuto per essere il disegnatore di Lupo Alberto. Due grandi personalità, che per la prima volta collaborano alla realizzazione di un graphic novel, Kraken, pubblicato per Tunué (@tunue) e presentato in questo incontro. Alle 19.30 sarà inaugurata la mostra delle superbe tavole originali tratte dal fumetto e alle 20 in Sala Cinema gli autori, moderati dalla giornalista e autrice Virginia Tonfoni (@instankarma) e dal nostro Maurizio Vaccaro (@mauriziovaccaro), ci parleranno di questa loro prima esperienza, che vede Pagani ai testi e Cannucciari ai disegni, per una storia a fumetti lontana dalle loro consuete esperienze fumettistiche e che affonda le radici nel genere fantastico regalandoci un libro, come scrive in prefazione Orazio Labbate, “che vanta il fascino significativo e tenebroso delle leggende scritte, e accolte, in quella magistrale narrativa gotica d’oltremanica, nonché d’oltreoceano. […] Gli elementi mitologici mischiati sapientemente dentro una perfida e eccezionale fluidità oscura dei colori fanno così di Kraken un oggetto esemplare nell’universo del fumetto.” . . #fumettiepopcornrassegna

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Andrea Benei – Pubblicare come un’artista

View this post on Instagram

#savethedate 1 marzo ore 20 "Pubblicare come un'artista" di Andrea Benei @bertiebooster (@edizionisido ) sarà il libro protagonista del prossimo incontro firmato #fumettiepopcornlanteri. Non è ciò che di solito proponiamo in rassegna, perché non è un fumetto, ma ha a che fare totalmente con quel mondo. Un memoir sulla "più imprevedibile e scatenata casa editrice italiana", la GRRRz @grrrz_books, che mi ha fatto sorridere e piangere per il sentimento nostalgico, per la passione con cui un apprendista guarda la sua mentore, e la maestria con cui è stato scritto. "Un vero e proprio saggio critico sull'opera della più sorprendente direttrice editoriale", Silvana Ghersetti. Il racconto del suo braccio destro e amico Andrea Benei, che si e ci pone la domanda: e se fosse tutta una performance? Opera prima di questo autore, che normalmente veste i panni di editore della GRRRz e oggi del Sido, la sua neonata casa editrice alla cui direzione artistica vediamo il brillante lavoro della giovane illustratrice Laura Anastasio @lauranastasio. Un incontro senza precedenti con l'autore e la protagonista del suo libro in dialogo con Tuono Pettinato @tuonopettinato , fumettista storico della scuderia GRRRz e Amerigo Mariotti, fondatore di Adiacenze @adiacenze , spazio espositivo di Bologna con cui la GRRRz ha collaborato. #fumettiepopcornrassegna #sido #andreabenei #saggi #memoir #grrrz #fumetti #books #bookstagram #bookaddict #instabooks #presentazioni #libri #musthave #pisa #cinemacaffélanteri #italy🇮🇹 💯💭&🍿

A post shared by Alessandra Ioalé RDV (@reginadelvinavil) on

Don`t copy text!